La “House of Pirates” diventa realtà!

0
557

Volgono al termine i lavori del campo multifunzionale di Luceto

Sarà inaugurato nei mesi estivi il vecchio campo riportato a nuova vita grazie all’impegno della Società SSD Pirates 1984

Dopo diversi mesi di lavori e oltre 150.000 euro investiti dalla SSD Pirates 1984, società sportiva di Football Americano, sta per essere terminato il fondo in sintetico del campo di Luceto. Infatti, grazie ad un accordo tra la società Albisola Calcio, il Comune di Albisola Superiore e i Pirates 1984, questi ultimi si sono fatti carico della completa ristrutturazione del campo e della sua copertura in erba sintetica oltre ad alcuni lavori di contorno fondamentali per riportare il campo a nuova vita.

L’impianto, fino a pochi mesi fa in terra battuta e sottoutilizzato, rinascerà e potrà ospitare gli allenamenti e le competizioni di  football americano ed il calcio. Infatti il campo non sarà solo la prima reale “House of Pirates” per la squadra di football americano che lo gestirà per i prossimi 15 anni, ma  ospiterà anche  le partite delle squadre giovanili dell’Albisola Calcio.

Dice al proposito il Direttore Sportivo dei Pirates 1984 Eugenio Meini: «L’occasione di rifare il campo di Luceto è stato un impegno importante, che ci siamo presi volentieri, sebbene l’investimento economico sia stato notevole per una società sportiva dilettantistica come la nostra. Un campo sintetico nuovo sarebbe stato impossibile, ma fortunatamente abbiamo avuto un occasione unica, un impianto di un anno in ottime condizioni. In accordo con l’Albisola calcio, visto il loro coinvolgimento in quanto titolari della gestione di Luceto, abbiamo verificato e condiviso la fruibilità del terreno, riscontrando la fattibilità tecnica dell’operazione. Con l’ingresso di nuovi soci che hanno contribuito economicamente e la restante parte finanziata tramite istituto di credito, abbiamo affrontato l’impegno con maggior coraggio. La società aveva bisogno di dotarsi di un  impianto “proprio”. dell’operazione. Un impianto che ci permetterà di sviluppare i nostri programmi su tutto l’anno e non più solamente sui 4 -5 mesi e nel contempo,  i nostri giocatori e tifosi finalmente avranno una “casa” ufficiale, un campo su cui allenarsi e giocare nei tempi e modi ottimali. Inoltre riusciremo a sviluppare il programma con la  squadra giovanile, fino ad oggi  penalizzata dagli orari serali degli allenamenti. Stiamo valutando anche di  creare un polo sportivo “multifunzionale” , in modo che  altri sport possano usufruire dell’impianto di Luceto, permettendo soprattutto ai ragazzi che li praticano di non allontanarsi troppo da casa per giocare allo sport che amano.

pirates-savona-home-field-2

Il campo ha dimensioni omologate che consentono di ospitare tutti gli incontri di Football oltre agli incontri di calcio fino alla prima categoria, comprese tutte le categorie giovanili ad oggi costrette spesso a giocare su campi ben più piccoli, come consentito peraltro dai regolamenti.  Infatti in accordo con l’Albisola, non abbiamo provveduto alla tracciatura da football americano, per consentire alle squadre di calcio di giocare regolarmente. Oltre a questo, il terreno ha una doppia tracciatura, con ben due campi da calcio a 7 tracciati, in modo che , affittandolo ai privati crei reddito che possa coprire,  in parte,  i costi di gestione.

Il nuovo campo di Luceto consentirà quindi ai giovani calciatori dell’Albisola di allenarsi e giocare su un campo che ha dimensioni analoghe a quelli delle massime categorie ed un fondo adeguato, permettendo loro di abituarsi fin da piccoli alle dimensioni dei campi che incontreranno una volta usciti dalle categorie giovanili.

L’accordo tra noi il Comune di Albisola e Albisola Calcio, prevede infatti che i Pirates gestiscano il campo per 15 anni, utilizzandolo direttamente per il football americano ed ospitando le giovanili dell’Albisola Calcio nelle partite casalinghe e negli allenamenti, mentre l’ Albisola calcio con la prima squadra continuerà, a giocare ed allenarsi sul campo Faraggiana, omologato anche per categorie superiori alla prima.

Oltre alla copertura sintetica del campo, ci siamo occupati, insieme al Comune, di piantumare una trentina di alberi “frangivento” dal lato Nord, alberi che saranno piantati una volta ottenuti i permessi da Regione Liguria e di rinnovare le attrezzature disponibili sul campo per fornire ai nostri sportivi ed ai nostri ospiti un impianto “a regola d’arte”».

UFFICIO STAMPA PIRATES 1984

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY