I Pirates, una crescita costante

0
343

Se il buongiorno si vede dal mattino possiamo affermare che i Pirates 1984  di Coach Alfredo Giuso Delalba nascono sotto dei buoni auspici. Quando si cambia allenatore , metodi , staff, c’è sempre una certa apprensione ed un pizzico di incertezza dettata dal cambiamento messo in atto. Avranno recepito i nuovi schemi? Il nuovo metodo di lavoro è adeguato? Una serie di domande che tutti avevano in testa, alle quali  solo il campo poteva dare delle risposte. Ed il campo ha risposto. I Pirates sono molto avanti rispetto agli anni passati, quando si presentavano al Xmas Bowl ancora un pò imballati. Certamente c’è ancora del lavoro da fare, per esempio gli special team non sono stati provati , ma per quello che concerne l’impianto di gioco, la base , solida, è stata gettata.  Ringraziamo gli Alfieri Asti ed il  loro Presidente Andrea Cresta, che ha accettato l’invito, grazie anche alla collaborazione tra i team ed il coaching staff per quanto riguarda la squadra femminile. Una collaborazione che , visto gli ottimi risultati ottenuti, continuerà negli anni a venire.  Un’altra bella notizia per il  settore giovanile quando nel primo pomeriggio , ha esordito il team under 14 contro i pari età dei Mastini Ivrea.  Un Nico Amoroso, responsabile del settore giovanile Pirates ,  raggiante che ha potuto quindi mettere in campo quello che fino a ieri era stato un cantiere. Abbiamo ancora tanta strada da fare, ma l’importante è essere sulla via giusta. Un ottimo banco di prova per i nostri kids.

Ora la partita. Pronti via ed inizia subito la squadra ligure, ma l’attenta difesa dei piemontesi costringe al punt. Altrettanto fa la difesa pirata, oggi in maglia bianca. Una prima fase di studio, poi i Pirates vanno subito a segno. La D ligure ricopre un fumble vicino alla end zone piemontese. Entra la offense ed Il # 49 Ruta segna con una breve corsa. Da qui inizia un monologo pirata con i touchdown del # 30 De Lauretis su pass di         #1 Burato, sul corsa l’altro td  sempre di #1 Burato, un intercetto riportato in meta dal safety  #22 Raffaelli, per chiudere con l’ultimo td sempre ad opera del #1 Burato.

Gli Alfieri, imbottiti di numerosi rookies, si sono dovuti quindi arrendere allo strapotere della squadra ligure.  Premiazioni finali con la consegna del trofeo ai vincitori e le targhe MVP Offense e Defense rispettivamente al   # 30 De Lauretis , WR Pirates ed al #22 Raffaelli, Safety, Pirates.

Head Coach Alfredo Giuso Delalba:    Dopo mesi di lavoro intensi, dovendo installare i due playbook, attacco e difesa, con i ragazzi non abituati a questi ritmi, , posso dire che hanno fatto una prima uscita soddisfacente. Dividendo i reparti, la difesa aveva 5 rookies in partenza, quindi oltre il 50% della squadra. Hanno giocato bene, ordinati e tenendo gli assegnamenti. Un buon lavoro direi. Per l’attacco, abbiamo avuto una partenza con il freno a mano tirato,  con la matrice di quello che potrebbe essere il nostro attacco nel prossimo campionato, con un Riccardo Tosi ed una batterie di running back che non  tutti hanno. Poi la partita ha preso la giusta direzione, i ragazzi han preso fiducia ed  hanno macinato yards , sia su corsa che su pass. Quello che ho chiesto hanno fatto. Diciamo che sono soddisfatto al 75% perche c’è ancora molto da lavorare,da correggere e da imparare. Il nostro avversario, con molti giovani ed esordienti al suo interno, ha fatto comunque bene, quindi non dobbiamo assolutamente togliere valore ai ragazzi degli Alfieri. I coach mi hanno soddisfatto. Alice Menaballi, offense coordinator,  non ha avuto nessuna esitazione nella gestione dell’attacco, sia per le chiamate degli schemi che per gli aggiustamenti, cosi come Michele De Cunsolo per la difesa. Side line ordinata, chiamate corrette, devo dire un buon inizio”.

Ma il week end Pirates non era terminato. Domenica le Pirates hanno affrontato , nella semifinale del campionato femminile italiano di football americano, le Underdogs Bologna. Purtroppo le ragazze di Coach Buetto si sono dovute arrendere, perdendo per 13 -0 , ma tenendo comunque  testa alle più esperte avversarie.

Head Coach Simone Buetto :” E’ stata una stagione molto intensa. , nella quale abbiamo lavorato tanto  e  duramente per la maggior parte dell’anno. Le nostre ragazze hanno mostrato carattere, voglia e passione, componenti fondamentali per praticare questo sport. Una dedizione fuori dal comune, che è servita da esempio per tutti, anche ai colleghi maschi della senior. Sono cresciute molto e tanto ancora dovranno crescere, per acquisire quella esperienza necessaria  per essere vincenti. Al secondo anno , siamo andati a giocarci una semifinale , a testa alta, senza paura, nel pieno rispetto dell’avversario molto  piu’ esperto e con la consapevolezza che un altro passo in vanti è stato fatto. Purtroppo , come detto, ci è mancata l’esperienza necessaria  per arrivare fino in fondo , ma sono sicuro che il prossimo anno ci rifaremo con gli interessi. Vorrei infine ringraziare tutti coloro che hanno permesso tutto questo. In primis la Dirigenza che ha sempre creduto in questo progetto poi il coaching staff con il quale è stato un piacere lavorare, i nostri tifosi, ma soprattutto le ragazze. Il loro entusiasmo e lo spirito di squadra fanno onore ai Pirates . Noi tutti siamo fieri di loro. “

Auguriamo ai tutti i nostri lettori e tifosi un Sereno e felice Santo Natale.

MVP OFFENSE :  #30  Federico De Lauretis (Pirates 1984)

MVP DEFENSE :  #22  Stefano Raffaelli ( Pirates 1984).

ALBO D’ORO XMAS BOWL:

2018 : PIRATES 1984

2017 : PIRATES 1984

2016 : PIRATES 1984 

2015 : GORILLAS VA

2014 : PIRATES 1984

2013 : PIRATES 1984

2012 : LAKERS LUGANO

2011 : PIRATES 1984

2010 : PIRATES 1984                   

2009 : BLITZ CIRIE’

2008 : DAEMONS  MI

UFFICIO STAMPA SSD PIRATES 1984

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY