I Pirates rischiano ma vincono

0
169

Scommettere sul risultato finale poteva sembrare facile, ma alla fine del primo tempo, i pronostici erano stati sovvertiti.  In questo campionato abbiamo visto e letto di risultati a sorpresa e obiettivamente, alla fine della prima frazione di gioco, l’inerzia della partita era tutta in mano Blitz.  I Pirates sono rimasti sorpresi dalla partenza veemente che i giovani piemontesi hanno mostrato in campo. Coraggio e voglia non mancano certo alla formazione giallo-blu e questo è bastato per chiudere avanti il primo tempo. Ma alla lunga, la maggiore esperienza e la forza fisica dei liguri ha rimesso la partita sui giusti binari, non senza qualche patema di troppo.

Giornata calda, pubblico numeroso e gran tifo al Blitz Field. Kick off return per i piemontesi che vanno subito al punt, calcio di allontanamento. In un drive i pirati segnano subito. La combinazione pass tra Burato-Ruta , porta i liguri sule 10 yds dove, con una breve corsa è il # 46 Riccardo Tosi che viola l’end zone. La trasformazione non riesce. Blitz 0 . Pirates 6

I Blitz ripartono ma si trovano davanti “The Black Wall” che chiarisce subito ai piemontesi che il terreno dovranno sudarselo. Punt, snap improbabile ed i Pirates ripartono sulle 40 yds piemontesi. Ma la offense ligure, merito anche di una gran difesa giallo-blu, si disunisce. Prova a forzare un 4° e 5 ma la difesa piemontese blocca il tentativo riconsegnando la palla al suo attacco.  I piemontesi si rinfrancano e ripartono a testa bassa. Buon drive che si chiude con una corsa di Orazi, che porta l’ovale in meta. La trasformazione viene bloccata. Pareggio. Blitz 6 – Pirates 6.

Scossi dalla meta , i Pirates ripartono ed arrivano fino alle 30 yds Blitz. Ma ancora una volta l’ottima difesa piemontese diventa invalicabile e costringe i liguri al punt. Snap sbagliato e la palla rotola fino alle 30 yds liguri! Fortunatamente , per i pirati, ricoperta dal proprio punter. I  Blitz ora ci credono piu che mai. Ma ancora una volta la D Pirates riporta indietro , con una serie di tackle for loss (placcaggi con perdita di terreno), la offense piemontese. La D ligure fa ancora meglio. Blocca il punt sulle 40 yds giallo-blu, dando una ghiotta occasione  al suo attacco per segnare. Buon drive che porta i liguri al 1° e goal sulle 5 yds piemontesi. Qui un attimo di nervosismo  e di calo di concentrazione fa si che gli arbitri, giustamente, fischiano ai liguri una penalità sanguinosa,  per comportamento anti sportivo. I pirati si deconcentrano e provano a forzare,  ma Burato si fa intercettare da Pregnolato che riporta la palla fino alle 40 yds piemontesi. La offense giallo-blu costruisce un buon drive e, a pochissimo dalla chiusura del tempo, trova la meta del sorpasso con Scala su pass di Naretto. La trasformazione viene nuovamente bloccata. Blitz 12 – Pirates 6

SECONDO TEMPO

I Pirates rientrano in campo determinati. La D ligure si registra e la offense macina yards. Infatti i liguri, nei primi due drive in cui hanno l’ovale,  segnano con due mete del #44 Davide Leoni, di cui una trasformata e si portano avanti. Blitz 12 – Pirates 20. Ma mai dire mai quando di fronte hai una squadra giovane e  coraggiosa, che non molla mai. I Blitz accorciano le distanze, complice anche un vistoso errore di posizionamento della D ligure, che i piemontesi sono abili a capitalizzare,  con un pass di Naretto ricevuto in solitaria da Licari. Trasformazione fallita. Blitz 18 – Pirates 20

Questa volta i Pirates non si deconcentrano . La D ritorna ai suoi livelli ed è il #2 Stefano Raffaelli che intercetta Naretto e riconsegna la palla al suo attacco. Drive produttivo  che  il #1 Federico Burato chiude in meta con una breve corsa. Trasformazione bloccata. Blitz 18 – Pirates 26. I piemontesi ripartono e con un lungo drive arrivano fino alle 30 yds Pirates. Ma e’ ancora una volta il pirata  # 2 Stefano Raffaelli che intercetta nuovamente Naretto. Si entra cosi nella ultima frazione di gioco. I Blitz tengono sempre in apprensione la retroguardia ligure, che concede yards , ma quando è il momento di bloccare il gioco lo fa efficacemente. Anche l’ottima difesa giallo-blu concede poco. Un ultimo sussulto quando, con grande coraggio, i Blitz provano a giocare un 4° e 13 sulle proprie 30 yds.  “The Black Wall” si guadagna la giornata fermando i piemontesi. Per Burato gioco facile capitalizzare il drive con un td pass per il #21 Mattia Secci che riceve il lancio in end zone.  Blitz 18 – Pirates 32 / Fine Match

Alfredo Giuso HC Pirates: «Avevo avvisato i miei ragazzi. In questo campionato non bisogna sottovalutare niente e nessuno. Devono imparare che per diventare  un team  che vuole essere protagonista,  si devono affrontare tutte le partite come fossero delle finali. Solo cosi si crea la mentalità vincente in una squadra. Mi complimento nuovamente con i Blitz , sia con i giocatori che con il coaching staff, che in cosi poco tempo, con una squadra giovanissima, sono riusciti a creare un team solido e capace, che puo’ mettere in difficoltà chiunque durante il proseguo del campionato. Ora ci attende il ritorno in casa nostra. Credo che i miei abbiano imparato la lezione».

Appuntamento Domenica 17 Marzo alle ore 14,30 presso il Pirates  Field , Luceto Albisola Superiore.

Ufficio Stampa Pirates Savona

Foto Angelo Ciani

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY